News

hb1000

HB1000 BARRIERA TERMICA

La barriera termica HB 1000 è progettata per resistere allo stress termico dovuto al monitoraggio di temperature all’interno del forno alla temperatura di esercizio.

Lo strumento è costituito da tre componenti: l’elettronica di misura e registrazione, la barriera termica vera e propria, il software per la compilazione della reportistica.

Disponibile in due diverse taglie, in funzione di dimensioni e tempi di permanenza, la barriera termica serie HB permette di coprire la maggior parte di necessità di mappatura forni in condizioni estreme.

Il case della barriera è realizzato esternamente in acciaio inossidabile mentre l’interno si avvale di materiali isolanti in grado di proteggere l’elettronica interna per tempi fino a 3 ore a 1010 °C.

L’elettronica di alta precisione supporta fino a 10 termocoppie di tipo K con una vita massima della batteria di 40 ore di esercizio continuativo.

Mediante la connessione USB è possibile esportare i dati verso il software di reporting  SSi, per creare report conformi agli standard  AMS 2750D

 

termocamera-interna

TERMOCAMERE PORTATILI ALL’INFRAROSSO

Streamline presenta la nuova termocamera portatile CHINO serie Tp-S.

Caratterizzata da peso e dimensioni contenute (sta comodamente in tasca) e da un prezzo estremamente competitivo, lo strumento può essere utilizzato, oltre che in applicazioni industriali, anche nella risoluzione di comuni problemi quotidiani (individuazione di perdite, punti caldi, etc.)

Con un angolo visuale di 33°x33° ed un range di temperatura che va da -10 a 300 °C, il sensore Termopila (2000 pixel) garantisce una precisione di misura di +/- 2%, visualizzando la temperatura dello spot individuato dal mirino al centro del display.

Tramite dip switch interni è possibile selezionare l’emissività relativa all’oggetto di misura  nonché adattare la visualizzazione dell’immagine termica alle proprie esigenze.

 

SERVIZI-DI-CERTIFICAZIONE-interna

SERVIZI DI CERTIFICAZIONE

TUS (Temperature Uniformity Survey)
SAT (System Accuracy Test)
Certificazione Sensori di Temperatura (ISO – Accredia)

Il personale Streamline, oltre a vantare lunga esperienza nella riparazione e manutenzione di sonde ossigeno e nel controllo di atmosfera nei trattamenti termici mediante strumenti dedicati (analizzatori di gas, di punto di rugiada, strumentazione per test di laboratorio ),

è in grado di effettuare certificazione di strumenti, prove TUS (Temperature Uniformity Survey) e SAT (System Accuracy Test) in accordo alle normative AMS-2750E, API-6A, NADCAP, NORSOK, CQI-9.

Il laboratorio Streamline, attrezzato con strumentazione certificata ACCREDIA, è in grado di intervenire su tutti i prodotti trattati, sia in termini di certificazioni che di riparazioni, riducendo drasticamente i tempi di attesa del cliente.

Il servizio di assistenza tecnica è altresì in grado di intervenire direttamente sugli impianti per effettuare manutenzioni programmate, interventi di certificazione e tarature di strumenti.

 

high-temperature_fix

FORNO DI CALIBRAZIONE A CORPO NERO MODELLO IR-R80

IR-R80 è un forno ad alta temperatura ed a punti fissi di calibrazione che utilizza una lega eutettica (*) di metallo-carbonio a punti fissi, sviluppata dal National Metrology Institute of Japan (NMIJ).
L’innovazione apportata da IR-R80 è quella di innalzare il punto fisso di calibrazione ad alta temperatura per i termometri ottici a radiazione infrarossa fino a 2474ºC, in passato rappresentato dalla soglia di 1085ºC (Rame).
E’ costituito dal corpo del forno e da celle a punti fissi sostituibili, allo scopo di raggiungere diversi livello di temperatura per punti fissi di calibrazione.

(*) (CHIM., FIS.) Miscuglio di due o più sostanze o leghe (es. cadmio-bismuto) che presenta un punto di fusione o di solidificazione (temperatura e.) più basso di quello dei componenti singoli.

 

 ATMOSPHERE ENGINEERING

atmosStreamline presenta, in esclusiva per l’Italia, Atmosphere Engineering, società con sede principale a Milwakee, ed operante nel campo della fornitura di soluzioni e prodotti per i trattamenti termici. I sistemi Atmosphere Engineering, hanno come filosofia di progettazione la riduzione dei consumi di gas e soprattutto degli sprechi, mediante una logica software capace di adattare la produzione di endogas miscelato in funzione della reale domanda da parte dei forni di trattamento termico di volta in volta utilizzati. Corollario di tale gestione è anche una considerevole riduzione di produzione “gratuita” di CO2”, a tutto vantaggio delle politiche ambientali.
A integrare le soluzioni, sono offerti precisi Flussimetri Digitali, funzionanti in base al principio della pressione differenziale (calibrabili in campo) ed in grado di completare le informazioni di processo con dati istantanei di consumo,  totalizzazioni, etc. 
La standardizzazione di sistemi di regolazione e controllo con quelli forniti da SSi rende l’installazione dei prodotti Atmosphere Engineering particolarmente semplice e sicuramente vantaggiosa in ogni realtà del settore. 
Streamline è a disposizione per effettuare sopralluoghi e valutazioni sui risparmi conseguibili mediante l’utilizzo delle tecnologie Atmosphere Engineering.